Non so come i Maya leggessero e prevedessero il futuro, ma credo che su quest’anno solare non si siano sbagliati, perlomeno per quanto riguarda me personalmente…ancora mancano quattro mesi alla fine ma di eventi ne ho vissuti tanti che sembra che l’anno incorpori in sè un decennio! Ho potuto filosofare su tutti gli argomenti che circondano l’Io: dall’amicizia, all’amore, all’amor proprio, alla falsità, alle tantissime sfaccettature che in esse si celano, al vedere le cose dall’altra visuale, dal cercare di non criticare a vanvera e valutare al di sopra di tutto ( cosa difficilissima per l’essere umano) .

Amicizia: “Molte persone entreranno ed usciranno dalla tua vita, ma soltanto i veri amici lasceranno impronte nel tuo cuore” diceva Roosevelt; le impronte che lasciano sono spesso positive ma quando ti accorgi che quelle stesse impronte son state calcate dentro te solo per tornaconto è dura da accettare; ho capito anche che un’amicizia condivisa con altra persona a te molto cara crea comunque una sorta di scala dei valori, cioè nei momenti che ti pongono davanti a una scelta tra i due, noti che giocoforza uscirà fuori la reale volontà altrui nei tuoi confronti…ti farà male constatare come i “credo” nati in te nei suoi confronti siano stati fuoco di paglia e pur lontano dalla sua volontà il coltello si conficcherà tra le tue ferite già aperte e farà ancor piu’ male quando sarà riversato su esse il sale della menzogna. Esistono pero’ anche le verità che covavi dentro, quando sai che pur avendo litigato con una persona, tale lite è nata dalla sincerità reciproca e allora si ripristinerà un rapporto interrotto bruscamente…anche questo è successo e ne sono felice.

Amore: Quante cose ti fa fare questa parola così banale quanto pericolosa; ho capito cosa significa vedere sgretolarsi sotto qualche mattone di sicurezza e quanto cemento ci vuole per ripristinarlo; ho capito che non si deve dare per scontato l’amore visto in ogni sua sfaccettatura da quello passionale a quello amichevole; ho capito che chi non lo conosce fa di tutto per distruggere quello vero, che l’amore, parola da me poco utilizzata nei miei scritti, è duro da portare avanti e anche duro accettare che possa destabilizzarsi per  colpa di teste di cazzo che portano disequilibri, rammarichi e pentimenti…attimi che influenzeranno per sempre la tua vita.

Amor proprio: l’ho scoperto… esiste e fa bene! Avevo bisogno di scoprire una filosofia di vita legata alla rivalutazione di me stesso e l’ho trovata leggendo molti libri sulla p.n.l…sto cercando di mettere in pratica gli insegnamenti e giuro che ti fanno vivere meglio e ripristinano molti rapporti interrotti anche per colpe proprie.

Falsità: ambivalente, ambigua, usata sia per far male che per evitare il dolore; nell’accezione negativa si sposa benissimo con l’ipocrisia, in quella positiva spesso puo’ addirittura accompagnare sentimenti d’amore e viene utilizzata per autodifesa o per difendere chi, per colpa dell’istinto, ha subito suo malgrado qualche dura batosta e si pensa sia meglio tenerlo all’oscuro…l’aiuto di quelli che chiamiamo amici rende tutto piu’ facile, ma se dentro non siamo poi cinici e duri la cosa fa molto male e riemerge come tsunami costringendoci a un certo punto a reazioni paradossali perchè la ragione uccide l’istinto e questo prima di soccombere fa fare l’ultimo passo falso che conduce alla distruzione totale di cio’ che ci circonda.

Che anno…e per me posso parlare di anno solare personale perchè tutto questo sconvolgimento risale all’incirca a settembre scorso quindi quasi ci siamo…quel settembre nato da situazioni positive per la famiglia e personali che nascondeva i segreti di tanti anni passati nascondendo se stessi…settembre che ha fatto emergere la bruttura di certi esseri abominevoli, che nascondendosi sotto le sembianze dell’amico, del passionale, dello scrittore, del confidente hanno negli anni usato e abusato della sincerità di tante donne( di tante e non ditutte perchè alcune sapevano e consapevolmente hanno abbandonato le pseudo amiche nella merda)…vittime e carnefici di sadismo e masochismo sentimentale, misto a misoginia e crudeltà…fottuto novembre poi, se mi dicessero di cancellare un periodo della mia vita forse questo sarebbe in pole position; salverei solo il 4 novembre di tutto il mese, la festa per il secondo compleanno del mio piccolo gioiello, poi fantasmi, ectoplasmi, falsità, bugie, ipocrisie e amicizie non amiche hanno fatto si che quei giorni si ripercuotessero ancora oggi e forse sempre nella mia vita; il rancore passa, si perdona, ma i ricordi sono lì, come radici di alberi secolari a scavare dentro e tu a usare diserbante e pesticidi per ucciderle…dicembre sembrava piu’ calmo, ma purtroppo la malattia di un membro della famiglia ha reso anche questo periodo duro e si è ripercorso questo fino a marzo quando grazie alle solite stronzate mediche ci dicevano addirittura che alla persona in questione rimanevano pochi mesi di vita…adesso grazie al cielo sta meglio di me :) .

Quanta sporcizia che gode nel vederti indebolito o colpito, mentre è riuscita ad avvicinare la tua vita al suo stile bieco e falso, ma è passato…e a loro ho donato ferite risanate, anzi per meglio dire cicatrizzate, gia’ perchè le cicatrici rimangono  addosso come souvenir; la bomba è esplosa a Gennaio, tutto è emerso, tutto si è presentato privo di maschera, il sisma colpisce quando meno te lo aspetti e dopo la scossa credi che i danni lasciati siano irriparabili, ma almeno qui gli aiuti arrivano e le case si ricostruiscono, certo un po’ traballanti inizialmente, le mura hanno bisogno di nuovo cemento e la paura ti fa ergere dei confini vitali per la sicurezza personale…la fiducia deve ricrescere, la stima anche ma le verità prima nascoste hanno fatto anche bene…finalmente sai chi sei e cosa hai attorno e quindi vivi di conseguenza con le giuste sicurezze e le rafforzate barriere, ma alla fine di questo mio anno vitale tanti volti si son spogliati della loro bellezza…amici e amiche, conoscenti, credenze e illusioni…io credo che l’amore esista, credo nell’amicizia e nella sincerità oggi piu’ di prima, credo anche pero’ che si debba stare attenti nel valutare perchè dopo tempo ci si puo’ ritrovare circondati da esseri abominevoli e schifosi che hanno coperto la loro estetica con pelle delicata e parole dolci…anche la merda conosce il p.n.l. senza bisogno di studiarlo e lo applica così bene che persuade e convince…ma credo che come in ogni film il lieto fine deve prima o poi arrivare, il buono vince e il cattivo muore…credo ancora nelle favole…ma a volte si avverano!

 

 

 



I commenti sono chiusi