Articolo taggato “diario”

Non so come i Maya leggessero e prevedessero il futuro, ma credo che su quest’anno solare non si siano sbagliati, perlomeno per quanto riguarda me personalmente…ancora mancano quattro mesi alla fine ma di eventi ne ho vissuti tanti che sembra che l’anno incorpori in sè un decennio! Ho potuto filosofare su tutti gli argomenti che circondano l’Io: dall’amicizia, all’amore, all’amor proprio, alla falsità, alle tantissime sfaccettature che in esse si celano, al vedere le cose dall’altra visuale, dal cercare di non criticare a vanvera e valutare al di sopra di tutto ( cosa difficilissima per l’essere umano) .

Amicizia: “Molte persone entreranno ed usciranno dalla tua vita, ma soltanto i veri amici lasceranno impronte nel tuo cuore” diceva Roosevelt; le impronte che lasciano sono spesso positive ma quando ti accorgi che quelle stesse impronte son state calcate dentro te solo per tornaconto è dura da accettare; ho capito anche che un’amicizia condivisa con altra persona a te molto cara crea comunque una sorta di scala dei valori, cioè nei momenti che ti pongono davanti a una scelta tra i due, noti che giocoforza uscirà fuori la reale volontà altrui nei tuoi confronti…ti farà male constatare come i “credo” nati in te nei suoi confronti siano stati fuoco di paglia e pur lontano dalla sua volontà il coltello si conficcherà tra le tue ferite già aperte e farà ancor piu’ male quando sarà riversato su esse il sale della menzogna. Esistono pero’ anche le verità che covavi dentro, quando sai che pur avendo litigato con una persona, tale lite è nata dalla sincerità reciproca e allora si ripristinerà un rapporto interrotto bruscamente…anche questo è successo e ne sono felice.

Amore: Quante cose ti fa fare questa parola così banale quanto pericolosa; ho capito cosa significa vedere sgretolarsi sotto qualche mattone di sicurezza e quanto cemento ci vuole per ripristinarlo; ho capito che non si deve dare per scontato l’amore visto in ogni sua sfaccettatura da quello passionale a quello amichevole; ho capito che chi non lo conosce fa di tutto per distruggere quello vero, che l’amore, parola da me poco utilizzata nei miei scritti, è duro da portare avanti e anche duro accettare che possa destabilizzarsi per  colpa di teste di cazzo che portano disequilibri, rammarichi e pentimenti…attimi che influenzeranno per sempre la tua vita.

Amor proprio: l’ho scoperto… esiste e fa bene! Avevo bisogno di scoprire una filosofia di vita legata alla rivalutazione di me stesso e l’ho trovata leggendo molti libri sulla p.n.l…sto cercando di mettere in pratica gli insegnamenti e giuro che ti fanno vivere meglio e ripristinano molti rapporti interrotti anche per colpe proprie.

Falsità: ambivalente, ambigua, usata sia per far male che per evitare il dolore; nell’accezione negativa si sposa benissimo con l’ipocrisia, in quella positiva spesso puo’ addirittura accompagnare sentimenti d’amore e viene utilizzata per autodifesa o per difendere chi, per colpa dell’istinto, ha subito suo malgrado qualche dura batosta e si pensa sia meglio tenerlo all’oscuro…l’aiuto di quelli che chiamiamo amici rende tutto piu’ facile, ma se dentro non siamo poi cinici e duri la cosa fa molto male e riemerge come tsunami costringendoci a un certo punto a reazioni paradossali perchè la ragione uccide l’istinto e questo prima di soccombere fa fare l’ultimo passo falso che conduce alla distruzione totale di cio’ che ci circonda.

Che anno…e per me posso parlare di anno solare personale perchè tutto questo sconvolgimento risale all’incirca a settembre scorso quindi quasi ci siamo…quel settembre nato da situazioni positive per la famiglia e personali che nascondeva i segreti di tanti anni passati nascondendo se stessi…settembre che ha fatto emergere la bruttura di certi esseri abominevoli, che nascondendosi sotto le sembianze dell’amico, del passionale, dello scrittore, del confidente hanno negli anni usato e abusato della sincerità di tante donne( di tante e non ditutte perchè alcune sapevano e consapevolmente hanno abbandonato le pseudo amiche nella merda)…vittime e carnefici di sadismo e masochismo sentimentale, misto a misoginia e crudeltà…fottuto novembre poi, se mi dicessero di cancellare un periodo della mia vita forse questo sarebbe in pole position; salverei solo il 4 novembre di tutto il mese, la festa per il secondo compleanno del mio piccolo gioiello, poi fantasmi, ectoplasmi, falsità, bugie, ipocrisie e amicizie non amiche hanno fatto si che quei giorni si ripercuotessero ancora oggi e forse sempre nella mia vita; il rancore passa, si perdona, ma i ricordi sono lì, come radici di alberi secolari a scavare dentro e tu a usare diserbante e pesticidi per ucciderle…dicembre sembrava piu’ calmo, ma purtroppo la malattia di un membro della famiglia ha reso anche questo periodo duro e si è ripercorso questo fino a marzo quando grazie alle solite stronzate mediche ci dicevano addirittura che alla persona in questione rimanevano pochi mesi di vita…adesso grazie al cielo sta meglio di me :) .

Quanta sporcizia che gode nel vederti indebolito o colpito, mentre è riuscita ad avvicinare la tua vita al suo stile bieco e falso, ma è passato…e a loro ho donato ferite risanate, anzi per meglio dire cicatrizzate, gia’ perchè le cicatrici rimangono  addosso come souvenir; la bomba è esplosa a Gennaio, tutto è emerso, tutto si è presentato privo di maschera, il sisma colpisce quando meno te lo aspetti e dopo la scossa credi che i danni lasciati siano irriparabili, ma almeno qui gli aiuti arrivano e le case si ricostruiscono, certo un po’ traballanti inizialmente, le mura hanno bisogno di nuovo cemento e la paura ti fa ergere dei confini vitali per la sicurezza personale…la fiducia deve ricrescere, la stima anche ma le verità prima nascoste hanno fatto anche bene…finalmente sai chi sei e cosa hai attorno e quindi vivi di conseguenza con le giuste sicurezze e le rafforzate barriere, ma alla fine di questo mio anno vitale tanti volti si son spogliati della loro bellezza…amici e amiche, conoscenti, credenze e illusioni…io credo che l’amore esista, credo nell’amicizia e nella sincerità oggi piu’ di prima, credo anche pero’ che si debba stare attenti nel valutare perchè dopo tempo ci si puo’ ritrovare circondati da esseri abominevoli e schifosi che hanno coperto la loro estetica con pelle delicata e parole dolci…anche la merda conosce il p.n.l. senza bisogno di studiarlo e lo applica così bene che persuade e convince…ma credo che come in ogni film il lieto fine deve prima o poi arrivare, il buono vince e il cattivo muore…credo ancora nelle favole…ma a volte si avverano!

 

 

 

Comments Commenti disabilitati

Ho imparato a non incazzarmi subito e a cercare di contare sino a dieci anche se a volte si dovrebbe arrivare a mille e non serve a nulla; è importantissimo spesso scoprire l’etimologia delle parole e io ho cercato la parola intelligenza: “La parola intelligenza deriva dal latino intelligĕre, “capire”; la parola latina deriva a sua volta dalla contrazione dell’avverbio intus (secondo alcuni) o inter (secondo altri) e del verbo legĕre, significando “leggere-dentro” (nel primo caso), ovvero “leggere oltre la superficie”, comprendere davvero, comprendere le reali intenzioni, oppure “leggere-tra” (nel secondo), suggerendo allora la capacità di “leggere tra le righe”, di stabilire delle correlazioni tra elementi.” ( Wikipedia)…quindi leggere dentro o ancor di piu’ saper leggere tra le righe…credo che l’attaggiamento istintivo in effetti non sia il piu’ giusto nella reazione verso elementi così sicuri della propria intelligenza  da vedere gli altri come ignoranti-non degni-stupidi e ancora utilizzano appellativi che oltre a sprezzare categorie sociali confermano la loro propensione al superomismo o superdonnismo…ricordo da qualche parte tanto tempo fa un paragone da incazzo da super-uomo o donna tipo:” come puo’ pensare qualcuno che io possa avere le sue stesse idee e che si possa essere simili in una mentalità da scaricatore di porto o pescivendolo” se non sbaglio…chi ti spara cazzate sicuro di averti convinto solo perchè fai finta di nulla e tieni dentro te cio’ che già sapevi; c’è la categoria dei bastardi intelligenti che vivono la loro avventura e poi sputtanano tutto con una sorta di machismo agli amici e lei ancora certa della purazza d’animo dello stronzo! Nella mia mente ho creato delle categorie molto soggettive e sicuramente opinabili a seguito di esperienze personali e di vissuto quotidiano. Me li scrivo qua a sorta di promemoria ed eventualmente il tempo me ne fara’ aggiungere altre:

tipologia di uomini:

1-Macho vittimista: colui che utilizza la propria “intelligenza” creando delle situazioni personali inesistenti per toccare il cuore della romantica di turno.

2-conquistatore crepuscolare: utilizza parole e modi molto dark per creare un alone di mistero attorno a se’ accompagnato spesso da foto e pose molto sofferenti o malinconiche;

3-corteggiatore a 360°: quello che sui social network spara “mi piace” sulle foto di tutte e scirve messaggi bombardando in privato  chiunque tipo pescatore che tanto prima o poi qualcuna deve abboccare;

4-Il libero professionista: quello che con la scusa di avere degli affari da sbrigare è libero di girare in lungo e in largo e chiede quindi alla conoscente di incontrarsi…anche qui la speranza è quella che dagli incontri nasca qualcosa…

5-Il peggiore di tutti: quello che unisce in sè tutte le categorie precedenti, nel senso che è uno che svolge un lavoro che gli permette di prendere per il culo la compagna, dice che ormai sono solo amici, si nasconde sotto false identità o nei social network blocca la compagna stessa per non farsi beccare, si vive la storia e poi va dagli amici a raccontare della propria impresa ( vera o falsa che sia) donando un tocco di puttanaggine alla vittima di turno e di megalomane passionalità ala sua impresa..facilmente da segaiolo!

6-dimenticavo “l’ignoto”: il senza volto…quello che fa quasi un regalo quando svela qualche piccolo segreto di sè…se poi il segreto non è altro che una boiata va bene lo stesso, l’importante è avere tanta intelligenza da convincere di questo la controparte;

Le donne? Ve ne sono di categorie e forse qui troviamo delle tipologie ancora piu’ pericolose di quelle maschili:

1-La superfiga senza rivali:  quella che ” anche se gli altri vanno dietro te con me è diverso …io sono speciale!”

2-La crea-invidia: tutte mi invidiano perhcè sono intelligente, bella e “In”…sono amici e amiche mie per questo, con me prendono punti!

3-La Freudiana: ” tu cosa ne sai? Io mi mostro così perchè mi proteggo…io sono diversa a seconda delle persone con cui ho da fare….io su fb utilizzo diversi profili perchè in uno sono seria, nell altro amica, in un altro ancora zoccola!”…l’Io, lEs e il super-Io!!!

4- La compassionevole: “Non la posso togliere dalle mie amicizie poveretta…ha bisogno di me e dei miei consigli”

5- La Kgb: ” Cosa ne sai tu??? A me raccontano la verità e so tutto nei dettagli…mica lo possono fare con tutti/e!

6-La pu”ri”ttana:” Non hai capito nulla….io non lo faccio solo per avventura…e che mi sono innamorata perdutamente!”

Credo ce ne siano tante altre e ringraziando il cielo la maggior parte delle persone vive i propri pregi e i propri difetti senza remore o paura e senza auto-giudicarsi per nascondere i tabu’  a loro stessi…non sono assolutamente un moralista ne’ un bigotto, ne’ un cattolico oltranzista pero’ credo che ci son momenti che il cervello elabora cio’ che ha vissuto e esaltando i pregi di tante persone con le quali puo’ anche esserci stato dell’attrito in passato ma “sincero”, ringraziando chi è stato/a sempre onesto e vicino, chi non ha paura di spiaccicarti cio’ che pensa in faccia vorrei per un minuto mandare affanculo quelli e quelle che grazie alla loro stronzaggine hanno regalato comunque esperienza nuova al mio essere e son dell’opinione che da qualsiasi evento negativo possa trarsi della positivita’…certo ci sono poi eventi ed eventi, ho imparato a creare un cerchio attorno a me dove inserire dentro chi ti fa star bene e fuori chi ti fa star male…pero’ mi son ripromesso che nel cerchio di qualcuno entrero’…e solo allora si renderà conto che questa persona così assertiva e tranquilla sa far piu’ male di quanto si pensi….!!!

 

Ogni imbecille, basta che ne abbia voglia, può perturbare la mente più complicata.
Elias Canetti

Mai, nel corso della storia, l’intelligenza è giunta a risolvere i problemi degli uomini, se la loro più intima natura è la Stupidità. Li ha aggirati, se l’è cavata con l’abilità o la forza, ma nove volte su dieci, quando già l’intelligenza riteneva di aver vinto, ha visto spuntare tutta la potenza dell’immortale Idiozia.

Romain Gary

Solo una cosa mi meraviglia più della stupidità con cui la maggior parte degli uomini vive la propria vita: è l’intelligenza che c’è in questa stupidità.

Fernando Pessoa

L’intelligenza è uno strumento − e questo strumento è finito in mano agli stupidi.
Roberto Bazlen

 

 

Comments Commenti disabilitati

L’introspezione dettata dagli eventi…gli eventi che non capitano per caso, ormai ne sono certo, le conoscenze, le amicizie, i colleghi, le storie, le coincidenze ti riportano a decifrare i tuoi atteggiamenti e spesso anche i giudizi, positivi o negativi, che scopri ti sono stati affibiati, mettono in discussione il tuo modo di vederti; sono però arrivato ad un punto della mia vita dove riesco razionalmente a giudicare me stesso, senza giustificarmi e senza elogiarmi, come una sorta di analisi dal di fuori del mio essere. D’impatto mi è stato detto che spesso risulto antipatico, caustico e anche ostico, la relazione pero’ duratura nel tempo spesso fa cambiare giudizio, poi risulto simpatico, di buona compagnia e udite udite anche affidabile e sincero…! Di cazzate nella vita ne ho fatte e certamente non sono ne’ un santo, ne’ un diavolo, non sopporto pero’ i giudizi affrettati o di convenienza e i paragoni con altre realtà in quanto ognuno di noi è unico e speciale in se stesso. Mi capita di dare giudizi dei quali poi mi pento sia nel bene che nel male, spesso mi è stato detto di essere maschilista addirittura misogino, ma poi mi viene ribattuto da altre parti che sono femminista e altruista…che confusione…uno, nessuno, centomila…aveva proprio ragione!!!

Alcune cose tengo a precisare in questo mio diario riportando delle affermazioni che non ritengo adatte alla mia persona:

-Di storie o storielle, chiamiamole come vogliamo, ne sono esistite, che sono stato apostrofato come “bastardo”, “freddo”, “cinico” ok lo accetto, ma mai mi son permesso di prendere per il culo una ragazza e giocare con lei mentre dall’altra parte ci stava un’altra e ancor peggio, quando son stato paragonato ad un certo essere beh…prendo le distanze…mai ho scritto o spedito col copia-incolla lo stesso messaggio a decine di ragazze nella speranza di beccarne una…ancor di piu’ se mi diletto a scrivere poesie lo faccio per hobby e mai cercando parole ad effetto su google per colpire o attirare l’attenzione di un’eventuale preda! Ripeto, non sono santo e sarebbe stupido nascondere il fatto che le donne mi piacciono..è una mia debolezza :) ma ho sempre in mente il fatto che dall’altra parte c’è una persona con sentimenti e non ho mai sputtanato nessuno per far vanto delle mie ” conquiste”…con alcune ho sbagliato e anche di brutto, errori che forse han potuto far male, ma la cosa è rimasta lì nel personale e quando ho capito l’errore ho subito chiesto scusa! Certo che poi si va dicendo che per qualcuna avevo una gelosia mostruosa è esagerato…la gelosia non è una bella bestia e se devo tirarla fuori lo faccio con la persona che Amo con la A maiuscola…ma se questo è riuscito a riempire l’ego ferito di qualcuna…ben venga, forse si è sentita meglio!!! Mi spiego: è gelosia l’incazzamento dovuto al fatto che pensi che una certa persona scrive messaggini cip-cip solo a te e poi scopri che lo stesso lo fa con altri due-tre elementi??? Mahhhh! Non posso pero’ sobbarcarmi certe stronzate: quando un’attempata buontempona ti invita a incontrarsi mentre si trova in tour in Sicilia e tu rifiuti e poi lei racconta che stavo impazzendo per lei…uomo pornografico sono…:).

Carattere di merda sicuramente perchè quando vado fuori di testa dico parole delle quali mi pento ma feriscono l’altra persona e a volte i rimedi sono molto difficili da trovare, ma penso che il tempo dia le risposte e faccia capire che poi un mostro non sono…! A volte dovrei farmi i cazzi miei perchè mi è capitato di mettermi a difendere persone che dentro invece nascondevano tali scheletri che non facevano prendere a loro stesse delle posizioni di difesa in quanto la paura che uscisse fuori qualcosa di anomalo le tratteneva…ma tanto poi esce fuori tutto…!

Certo è che  si è vissuto un periodo di sputtanamento generale che purtroppo ha fatto si che qualcuno  ne piangesse le conseguenze facendo mettere da parte gente che scriveva e ragionava bene…ma c’è anche da dire che quando in un albero di mele si insinuano un paio di vermetti, se questi non vengono uccisi in tempo divorano tutti i frutti rendendo immangiabili anche quelli che rimangono…non parliamo della nuova ondata di intellettuali e intellettualoidi ma lasciamo stare perchè sennò  vado fuori tema :)

C’è chi pensava io fossi un bigotto, chiuso, moralista, chi mi additava come puttaniere, chi mi aveva anche scambiato per qualcun altro, chi mi affibiava tre o quattro altri blog ad esempio…sono stato fascista, comunista, anarchico, maschilista, pavido e  anche “frocio” (per carita’ non ho nulla contro gli omosessuali anzi sono per la liberta’ di amare chi si ama!) per qualcuna, forse le identità nascoste in noi sono tante che nemmeno noi conosciamo, le contraddizioni fanno parte dell’essere umano; piccola postilla al tutto: il mio viso e me stesso son sempre uguali, non si puo’ piacere a tutti perchè significa che con qualcuno stai fingendo…!

Ho giudicato ripeto e avrei potuto evitarlo, spesso l’ho fatto a fin di bene ma interpretato male o addirittura che stai dicendo una cosa solo perchè sei geloso o invidioso di qualcuno…!

Quanta gente leggera’ questo post? Boh…ma non ha importanza…per me è liberatorio…certo…verrà anche a leggere chi non è ben accetto/a, forse si ritroverà in qualche punto o forse no, verra’ chi invece è di ottima compagnia sia qui che sui social network…verrà a leggere chi pensa che forse ho scritto cio’ per  “litigare” con qualcuno ma giuro…non voglio ne’ litigare ne nulla…e poi da un po’ di tempo ho capito una cosa: non attaccare mai il nemico, meglio aspettarlo seduti sulle rive di un fiume( non ricordo dove lessi questo detto) tanto prima o poi passerà davanti a te…se poi sulle rive con te ci sono veri amici o amiche sia reali che virtuali l’attesa è ancora piu bella!!!

p.s. cazzo..mi hanno ricordato che il fatto del fiume una”grande amica” lo disse tempo fa a me…ma passerà prima il  mio o il suo corpo?E se ci troviamo seduti accanto??? Noooooo…mi alzo, aspetto il nemico sull’uscio di casa!!!!

Comments 5 Commenti »

-Credo che se le ideologie sono state uccise le idee non possono morire.

-Credo che i soldi servono ma che non sono nè il fine della vita nè il mezzo col quale conquistare gli altri.

-Credo nei valori del rispetto e della dignità ma non per questo  credo di essere un buono nè voglio esserlo.

-Credo che non esistano più comunisti ma che esiste ancora il comunismo.

-Credo che non esista più il fascismo ma che esistano ancora i fascisti.

-Credo nel sesso senza amore ma non nell’amore senza sesso.

-Credo che Berlusconi sia un pezzo di merda ma Monti non è che sia da meno.

-Credo di condannare fermamente la Sacra romana chiesa ma non credo di dover condannare i credenti.

-Credo nella multiculturalità e nella diversità, non credo nelle missioni militari che tendono a occidentalizzare ogni angolo di mondo.

-Credo nei matrimoni omosessuali e nella libertà di amare senza tabù, non credo che per dio sia peccato se due uomini o due donne si bacino o facciano l’amore.

-Credo nella libertà della donna di scegliere se abortire o no.

-Credo di avere il diritto di scegliere se continuare a vivere o no in determinate condizioni di salute.

-Credo che se anche fosse Giuseppe il padre di Gesù e la Madonna non fosse vergine, il Cristo sarebbe comunque il Cristo.

-Credo che Jim Morrison, Janis Joplin e Jimi Hendrix stiano fumando e cantando seduti serenamente nel giardino artificiale della loro mente.

-Credo che facebook abbia distrutto la bellezza e l’unicità dei blog, ma qualche stronzo lo ha anche ampiamente anticipato.

-Credo sia meglio essere che avere ma con un’eccezione: meglio avere i coglioni che esserlo.

-Credo che il sesso virtuale sia un utile sfogo ormonale, ma credo anche che qualcuno faccia solo sesso virtuale perchè i suoi ormoni sono morti.

-Credo che la poesia sia la bellezza suprema ma non credo che per conquistare una bellezza si debba utilizzare la poesia.

-Credo che i figli siano la più grande prova dell’esistenza dell’immortalità e che per loro si potrebbe anche uccidere.

-Credo che le più grandi puritane siano anche le più grandi puttane.

-Credo che prima o poi Andrew Howe verrà colto da un fortissimo attacco di diarrea a furia di ingoiare kinder bueno, credo anche che troverà il bagno occupato da Alessia Marcuzzi.

-Credo che la libertà sessuale sia fondamentale, non credo esistano perversioni o depravazioni sino a quando cio’ non porti a recare del male a qualcun altro.

-Credo che riuscirei ad impalare un pedofilo, un violentatore o uno stalker.

-Credo che Biagi non sia stato ucciso dalle Br ma i mandanti sono gli stessi che poi hanno dato alla legge il suo nome.

-Credo che il sogno erotico di molte donne sia quello di fare sesso con più uomini…credo che il sogno erotico di molti uomini sia quello di far sesso…

-Credo che Saviano sia un ciarlatano, arrivista, millantatore e che stia approfittando di un vuoto storico per creare il suo personaggio.

-Credo che Peppino Impastato debba essere beatificato.

-Credo che gli esperimenti sugli animali si debbano vietare.

-Credo che gli estremismi vegan e vegetariani siano inutili.

-Credo che se non vuoi farmi capire che entri nel mio blog devi evitare di collegarti dal tuo ufficio…nel conta visite esce nome e indirizzo…:)

-Credo che il mondo presto finirà, credo e anzi spero che in quel momento mi ritrovi sotto le coperte a fare l’amore e di riuscire ad avere l’amplesso completo.

-Credo che non smettero’ mai di fumare e credo anche che il giorno in cui morirò, anche se fosse per incidente stradale qualcuno dirà-” Visto? E’ successo perchè fumava”-

-Credo che un pizzico di gelosia non guasti mai ma credo anche che la stessa debba essere patrimonio di chi prova sentimenti d’amore e non trasporti di arrapamento.

-Credo che una compagna, sia essa moglie, fidanzata o convivente debba essere sempre rispettata e mai derisa o criticata semplicemente se il fine di tale atteggiamento è quello di conquistare il cuore di una persona per portarsela a letto.

-Credo che non ci si debba incazzare se nascosti nell’anonimato si scrive un commento dove vengono sputtanate alcune persone e poi le stesse fanno di tutto per sapere chi si nasconde dietro uno pseudonimo e una fotina senza senso…è da codardi.

-Credo che Peter riuscirà a scoparsi Heidi mentre le caprette le fanno ciao.

-Credo che entro il 2012 non finirà il mondo…ma per un paio di persone forse si…

-Credo che Giuda sia stato l’unico amico vero e fidato di Cristo.

-Credo che ovunque andrò a finire vorro’ con me sempre le sigarette, la nutella, una penna, un diario, Baudelaire e perchè no…Monica Bellucci!

-Credo che tutti abbiano capito la mia passione per la politica, per l’horror, per il sesso, per l’estremizzazione, per la poesia…tutto concentrato nello stesso blog con la stessa faccia e lo stesso nome. Non credo che chi spezzetta le proprie passioni in piu’ posti sotto assurdi nickname e commenta una volta come politologo, una volta come sessuologo, un’altra come segaiologo abbia una mente ferma…anzi dovrebbe farsi visitare!!!

-Credo che quando una persona è intelligente riesce a capire che chi le si è avvicinata in modo “strano” lo abbia fatto solo con fini distruttivi e così prima o poi la allontana.

-Credo sia da vigliacchi avere un’avventura con una donna e poi fuggire come conigli quando la stessa si trova ad affrontare seri problemi a causa di cio’.

-Credo che chi abbia detto che io sono uno scrittore porno-splatter volesse offendermi…oggi utilizzo questa affermazione quando voglio descrivere parte dei miei lavori…grazie ti paghero’ i diritti d’autore!

-Credo che la rabbia e il rancore siano due valori da rigettare…forse pero’ un paio di volte possono anche utilizzarsi…

Credo, credo tante altre cose che adesso non mi vengono in mente…credo pero’ che ogni valore o opinione possa essere messo in discussione, si puo’ opinare su determinati concetti ma non si possono sicuramente censurare!!!

 

Video importato

YouTube Video

 

Comments 2 Commenti »

D’un tratto ti accorgi che sei costretto a dare una risposta ai tuoi dubbi; risposta che esiste già dentro ma che a volte teniamo stretta per non farci male; può anche essere una risposta positiva che ti fa maturare nuove angolature e nuovi punti di vista ma viene difficile all’essere umano discostarsi dalle proprie certezze e sicurezze perchè è piu’ semplice vivere così che cercare il nuovo…il nuovo è sempre un mistero e ci fa paura, ma penso che spesso potrebbe anche essere una svolta verso il ritrovare se stessi o capire per la prima volta chi si è davvero!  Vivere tenendo dentro se modi di pensare,seppur differenti dalla massa, per paura di essere giudicati male, è negativo e me ne rendo sempre più conto sulla mia pelle perchè nel momento in cui decidi finalmente di mostrarti per ciò che sei, tutte le lame delle finzioni passate si conficcano nella pelle facendoti sentire il dolore per quel che è stato e che non potrà più essere e tutto cio’ perchè abbiamo finto; sicuramente la vita è un’esattrice ottima, non lascia niente senza cercare il conto e prima o poi devi pagare…pagare i rimorsi, pagare i pentimenti, pagare la maschera che ti sei regalato per sembrare uno a modo o uno dei tanti…pagherai…e si che pagherai!

Poi ti spogli e ti allontani dallo stadio finto che ti eri creato e ti accorgi di tantissime cose che ti sembravano insensate…chi pensavi fosse pazzo era più in senno di te, ti accorgi di essre stato circondato da tanta merda solo quando te ne allontani, perchè il tanfo ti aveva assuefatto e ti sembrava normale, poi respiri una boccata d’aria pulita e ti  accorgi che non era normale, anche se purtroppo un po’ di fetore ti rimane sempre accanto…c’è tanta merda che riesce a fingersi gioiello!

Per un pò vivi come se fossi stato proiettato d’un tratto in una nuova dimensione, vedi molta gente spoglia dal costume e verace…riecheggiano tanti discorsi che prendono un senso che prima non avevano, vedi volti che disegnavi angelici prendere le sembianze di megere e arpie; cammini su un nuovo manto stradale, asfaltato di realtà, riempi buche con la pece, incontri ostacoli prima trasparenti ora materiali; è un bluff per molto tempo la vita, un bluff che costruiamo con le nostre stesse mani, perchè ci giudichiamo, perchè non vogliamo essere diversi…sono convinto che se riuscissimo a esternare con coraggio cio’ che veramente vorremmo, tutto sarebbe diverso; fingiamo, costretti da mura, parametri e regole insensate, fingiamo per non fare male ma poi la fiction finisce e il male si presenta di colpo…!

Ho capito che è meglio prendere un bel pugno allo stomaco perchè il dolore è atroce ma poi passa; se invece giorno dopo giorno mangiamo polvere,  si crea negli anni un muro che è difficile abbattere e che quando vuoi buttarlo giu’ il dolore è piu’ forte di un pugno!

Ho capito che voglio essere Io, perchè solo così chiunque ti circonda si sentirà libero di essere se stesso…ma ho anche capito che ci vuole  coraggio a guardare in faccia  chi ti sta di fronte e dirgli che la sua amicizia è stata una merda e chiedere scusa a chi invece hai sputtanato solo perchè quel muro lo stava tirando giù e tu non volevi!

Comments 4 Commenti »

Spesso siamo convinti di vivere una vita, ma ci accorgiamo per una serie di eventi, che sino ad oggi non siamo stati altro che false rappresentazioni di ciò che gli altri vogliono da noi, travestiti per ognuno e con ognuno in modo da essere accettati o per non stare o fare male; ma la vita è un’esattrice spietata, i suoi conti non sono mai in rosso e agisce subdolamente coinvolgendo gli ingranaggi dell’io e sputando di colpo fuori la vera essenza dell’essere che è stato sino ad allora represso; rompe equilibri, non sempre negativamente, ma ponendoti di fronte a scelte e decisioni spesso dure ma indispensabili ad una rinascita interiore che stava pian piano marcendo tra gli incubi e le peripezie da noi vissuti.

Tiri fuori tutto e come un Dorian Gray, ti specchi e vedi l’invecchiamento interiore, per riuscire a mantenere un aspetto secondo noi decoroso fuori, ma non è così…l’invecchiamento degli stati emotivi non deriva dall’aver vissuto determinate esperienze, ma dal non esser riusciti a buttarle fuori, a viverle nel reale senza timore, nel non affrontare le logiche conseguenze dei nostri atti; si soffre non per cio’ che si è commesso ma per cio’ che si è omesso, accumulando dentro tutto cio’ ed ergendo mura sempre piu’ difficili da abbattere. Ci accorgeremo in seguito che per buttarle giù non servono ruspe o vanghe, ma qualche lacrima per renderle piu’ morbide e la parola che le sgretola come fossero di argilla; rimorsi? Rimpianti?…No, se non quello di aver celato  cio’ che se pian piano fosse stato detto non avrebbe fatto cosi’ male come subirlo di colpo in figura di uragano che sconvolge senza dare spiegazioni. Chi sei stato, chi sei, chi vuoi essere? Scrivilo su un foglio cosicchè chi ti sta accanto possa saperlo senza dover scoprire, scrivi la verità e non nasconderla a te stesso, perchè se uno lo hai smontato di muro inizieresti, prendendoti in giro a montarne un altro…vivere per cio’ che si E’ rende veramente unici, dire a tutti chi sei e poi sarà loro competenza decidere se stare o non accanto a te anche perchè è logico non piacere a tutti…se si piacesse a ognuno significa che si sta fingendo; io sarò Io da oggi senza mezzi termini e sfaccettature, senza paure ma con le naturali contraddizioni che rendono l’essere umano un ESSERE UMANO.

Cerchero’ di ricucire rapporti persi per orgoglio, sarò felice e arrabbiato, piangero’ e ridero’ seguendo finalmente i miei veri impulsi vitali…saro’ libero! Libero di essere cio’ che dentro sempre sono stato e che era scritto ma ho costantemente cancellato, libero di non reprimere emozioni, di parlare e ascoltare, di essere cinico o sensibile, di vivere e di non essere vissuto senza farmi influenzare da cio’ che in breve termine potrebbe darmi soddisfazione ma che con prospettiva di lungo termine mi porterebbe a star male; è il lungo termine il vero obiettivo, cio’ che tra 10-20-30 anni voglio essere e voglio avere; seminare un seme malato fara’ spuntare lo stesso inizialmente una piantina, ma col tempo quella piantina diventata albero sara’ malata e dara’ frutti, che senza colpe saranno di conseguenza malati..la dovrai estirpare e ucciderai gli innocenti che si son trovati a dover vivere loro malgrado quella condizione; seminare quello giusto, essere pronti a raqccoglierne i frutti sani, essere egoisti perchè l’egoismo è l’arma che puo’ dare serenità anche a chi vive attorno alla nostra cerchia, vuoi familiari, amici, conoscenti, colleghi; egoismo non egocentrismo, l’egocentrismo è congenito ma solo l’istinto senza razionalità lo puo’ rendere fondamento…arrivare al giorno in cui la consapevolezza di una fine biologica logica non ci deve spaventare, perchè la paura di morire nasce dalla paura di vivere, se si vive non mostrandosi e castrandosi allora sì che il pensiero della morte crea frustrazione: quella di non aver vissuto …in caso contrario la reazione sarà quella di un ultimo sorriso derivante dalla consapevolezza che chi sta abbandonando questa terra non è una maschera ma il vero se’ stesso.

L’essere ovvero la consapevolezza di se stessi, l’Io l’affermazione, il non Io la distruzione; obiettivi certi senza dubitare, capire che se fuori non siamo noi, dentro lo somatizziamo e in un modo o nell’altro il nostro ego deve spazzar via questa falsità; ma l’ego non è ragione e allora fa fare cose anche fuori dalla nostra volonta’ e cosi’ crea barriere e forgia maschere con l’inconsapevolezza nostra di vivere cio’ che lui vuole e non noi…è una guerra costante con l’ego, si ripresenterà sotto varie forme, lui vuole comandarci…la vera vittoria si avrà quando presa coscienza di cio’ saremo noi a dirgli cosa fare e non lui a guidarci come marionette.

 

 

Comments 5 Commenti »

Cosi’ tristi sembravano a me e lontani

quei fuochi e quei colori e quei disegni in cielo

che riempivano di gioia cuori puri di bambini,

in quel paese in festa aldila’ del faro

che di notte assieme alle stelle confine noto segna

a chi del mare, per lavoro o gioia, ha fatto la sua terra.

Quel vociare che solo immaginare posso

nel silenzioso scorrere del tempo veloce ma allo stesso modo lento,

nemmeno richiama gli anni della mia insipida e scorretta fanciullezza

quando tra le mura bombardavano la mia indifesa inconsapevolezza

le urla e gli assordanti e prolungati silenzi di mio padre,

carnefice e vittima della propria insoddisfatta esistenza.

Ora che cosciente ammiro le nudita’ del mare,

amico che un giorno provo’  a salvarmi dall’incomprensibile utilita’ del mio essere,

abbracciandomi tra le sue onde e portando il mio corpo a giacere inerme a riva

scopro la malvagita’ di chi crudele strappo’ al nulla la mia carne e le mie ossa,

mostrando al mio risveglio in questo estraneo posto,

sorrisi lacrime e incomprensibili gioie,

dettate dall’egoistico volere a tutti i costi la mia esistenza

onde evitare pianti, fastidiose cerimonie e tristi abiti neri.

Ora loro vivono al di fuori del mio vagare,

come rei di un omicidio commesso e mai pagato,

mentre io muoio attimo dopo attimo senza nulla dare

e quel faro divide maestoso i nostri occhi,

i loro tesi a fissare assurde e patetiche colorazioni in cielo,

i miei rivolti a te o mare a chieder scusa,

per aver sottratto un giorno cibo e sostentamento alle tue creature,

quando immobili fissavano pronte al banchetto

defraudate in un solo istante dalla mano di un bagnino maledetto.

mare 555

Comments 4 Commenti »